lunedì 29 novembre 2010

happinesscake al supercacao esagerato



in cucina non c'è più pace.
folletto grande ha momento di forte passione culinaria e non riesco a separare un tuorlo da un albume senza che si intrufoli battagliero in cucina e - sfoderando un sorrisone irresistibile - urli:
poccio bede'e! poccio bede'e!!
(posso vedere NdM - Nota della Mamma)

molla il tuorlo, molla l'albume e prendilo in braccio per fargli vedere qualunque cosa ci sia sul piano di lavoro.
ma nulla sfugge al suo sguardo, ogni cosa viene passata ai raggi x del suo occhietto attentoo...
petto chi è petto? (questo cos'è, questo? NdM)
una briciola di pane, amore
mmmh che popumino! (mmmh che profumino!) (??)
e petto, chi è, petto?
è un pò di farina che è caduta, tesoro
mmmh che popumino!

quando ha visto questa, però è rimasto senza parole...
non se la sapeva proprio spiegare, questa torta cosi nera!
sì, lo ammetto, ho decisamente esagerato col cacao.
è che nella ricetta che mi è stata passata ci doveva andare il Nesquik.
ma io avevo questo cacao in polvere al 100% Valrhona, sicchè...
solo che ci ho messo la stessa quantità di cacao che era prevista per il Nesquik, e mi sa che è un po troppo!
la ricetta me l'ha passata la mia amica Vale (che mi ha anche preparato la torta quando sono andata a apranzo da lei) che a sua volta l'ha avuta in Toscana nel corso di una cena di degustazione...e si chiama la Torta di Guido.
vi chiederete chi è Guido (petto chi è petto?)
ebbene, me lo chiedo anche io.
però si chiamava cosi.

si chiamava, perchè ora è...
LA TORTA "FU DI GUIDO", ORA HAPPINESSCAKE AL SUPERCACAO ESAGERATO (nella quantità)



mi serve
1 vasetto yogurt bianco intero
1 vasetto olio evo
2 vasetti zucchero
3 vasetti farina
1 vasetto Nesquik (per Guido) o 2 cucchiai cacao in polvere (per me)
4 uova
la buccia grattata di un'arancia
2 pere
1 bustina lievito
zucchero a velo

lavoro i tuorli con lo zucchero, aggiungo lo yogurt, la farina e il lievito.
verso l'olio a filo.
aggiungo poi il cacao e la buccia grattata dell'arancia.
monto a neve gli albumi e li aggiungo con una spatola mescolando dal basso verso l'alto.
verso il composto in uno stampo imburrato e infarinato.
taglio le pere a fettine sottili e le distribuisco sul composto.
inforno a 180 gradi per un ora.

8 commenti:

  1. Eh si, una torta cosi mette un po' di happiness a tutti!!!

    RispondiElimina
  2. Beh, ma è STREPITOSAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!farei follie per una torta così!!!Meglio il cacao del nesquick!

    RispondiElimina
  3. Potrei azzardare la "torta di casa mia" visto che il boy si chiama giustappunto Guido! Riamrrebbe anche lui senza parole, troppo impegnato a masticare credo :)))) Caspiterina se tira sul il morale, moooooooolto meglio il cacao del nesquik ^__^ Un bacione

    RispondiElimina
  4. che popumino.... adorabile!!
    forse meno cacao e più zucchero per ricordar il nesquik...cmq a me sembra stupenda e ottima!!! w la cioccohappy cake!

    RispondiElimina
  5. Blog di Cucina ed i cioccolatieri artigiani Fratelli Gardini ti invitano a partecipare al Contest “Cioccolato…che passione!”.

    Clicca qui per maggiori info

    Aspettiamo la tua ricetta!

    RispondiElimina
  6. Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
    Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
    Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
    http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

    RispondiElimina
  7. La Graziella in collaborazione con Lorenzo ti invitano a portare suddetta "torta felice" a casa nostra!!
    Non si vince niente, ma vuoi mettere la compagnia???? :-))))))

    RispondiElimina