lunedì 28 giugno 2010

supplì(zio) prima delle vacanze!



fa molto caldo! il folletto sembra non accorgersene nemmeno, mentre io cammino strascinando cosi tanto i piedi che lascio a terra le sgommate da frenata.
sta pancia sembra pesare 20 kili!
volete che vi parli dello stato di grazia che cala magicamente sulle donne in gravidanza...?
sì sì è un periodo meraviglioso, ma quando ci sono 30 gradi all'ombra e un bambino di 20 mesi che sembra venuto su a red bull invece che a latte...non è che stai proprio veramente bbbene!!
in tutto ciò, di cosa mi doveva venire voglia?
di SUPPLI!
pazienza, non vorrei mai che Clò mi nascesse con una voglia a forma di supplì sulla chiappa.
corri a metter su l'olio per friggere!!

per una 20ina di supplì
250 gr riso arborio
cipolla
50 gr burro
80 gr grana
1 mozzarella
4 uova
400grammi passata pomodoro
farina
pangrattato
basilico fresco
sale pepe

preparazione
faccio rosolare la cipolla in qualche cucchiaio d'olio
verso la passata di pomodoro, sale pepe e basilico.
quando bolle verso il riso e porto a cottura.
unisco grana e burro, 2 uova, regolo di sale, e spiano su un piatto per far freddare.

taglio la mozzarella a dadini.
sbatto 2 uova con un po di sale.
prendo una cucchiata di riso freddato, e nel palmo della mano ci aggiungo due dadini di mozzarella, e poi la richiudo formando una sfera allungata.
ripeto ,l'operazione fino a che finisce il riso, poi passo i suppli nella farina, nell'uovo e nel pangrattato.
friggo in olio bollente e ... buon appetito!
e buone vacanze!
io sono in partenza, 1 mese a Latina e 1 mese a Venezia, dai nonni.
saltuariamente spero di riuscire a pubblicare qualche ricetta!
un bacione!

giovedì 17 giugno 2010

insalata (e coscette) di pollo




vi svelo un segreto mio e del folletto: "coscette di pollo"!
gli accarezzo le gambette e gli dico "coscette di pollo...coscette di pollo"
gli piace cosi tanto che spesso mi si presenta tenendo i pantaloncini alzati con le mani e mi dice "cicciapollo cicciapollo!"

chiunque può conquistarlo con un cicciapollo ben piazzato!
oggi io la ciccia di pollo l'ho messa nell'insalata, visto che avevo un avanzo di pollo arrosto, cucinato molto semplicemente con solo un po d'olio sale pepe e limone.

per 2 insalatone
400grammi circa pollo arrosto freddo
100grammi valeriana
4 gambi sedano
2 carote
1 vasetto mais
50grammi mandorle intere
sale, pepe, olio evo, aceto di mele

pulisco e lavo tutte le verdure, scolo e sciacquo il mais, trito e tosto le mandorle.
in un'ampia ciotola riunisco la valeriana, le carote grattugiate, il sedano a tocchetti, il mais, le mandorle e il pollo.
preparo un'emulsione di olio evo, aceto di mele, sale e pepe e condisco l'insalata.
la cena è pronta! fresca, veloce e gustosa!

domenica 13 giugno 2010

pazza per la Grecia/2: tyropita!



ancora Grecia? si si si!
vado pazza per la cucina greca, fresca saporita mediterranea e golosissima!
oggi tyropita, un antipasto sfiziosissimo e superveloce da preparare

cosa serve per 12 triangolini:
1 confezione di pasta fillo
400grammi feta greca
80grammi ghee o burro fuso
erba cipollina, mentuccia
olio evo

come preparo i triangolini:
taglio ogni rettangolone di fillo in 3 rettangoli più piccoli.
in una terrina mescolo la feta con erba cipollina, mentuccia e un cucchiaio d'olio fino ad amaalgamare il tutto.
faccio fondere il ghee in un pentolino.
prendo il primo rettangolo di fillo, lo spennello col ghee fuso, sovrappongo un altro rettangolo, e ripeto ancora l'operazione. metto una cucchiaiata del composto di feta sul lembo inferiore del rettangolo, piego la pasta a triangolo, e continuo a piegare mantenendo la forma a triangolo.
prendo un altro rettangolo di pasta e ricomincio....fino ad esaurimento fillo.
spennello i triangoli con ghee fuso da ambo i lati, e inforno a 180gradi per 15 minuti.

buon appetitito!

domenica 6 giugno 2010

pazza per la Grecia: moussaka!



l'ho sempre amata alla follia! in certi momenti di astinenza, mi trascinava al ristorante greco che sta dall'altra parte di Milano....mi sono sempre ripromessa di farla, ma c'era sempre qualcosa che me lo impediva!

poi qualche mese fa, leggendo il blog di Giulia, che è sempre fonte di ispirazione e mi piace un sacco, l'ho trovata!
la ricetta della moussaka, tratta dal libro di Tessa Kiros "Falling Cloudberries, ricette di famiglia dal mondo".

ma ho dovuto aspettare ancora un pò, che la nausea passasse, che le melanzane fossero di stagione, e che ci fossero quei trenta gradi che ti fanno pensare: ah, oggi è proprio la giornata giusta per friggere melanzane e patate, fare il ragù, e infornare tutto!!!

per una teglia da circa 6 porzioni abbondanti:
3melanzane viola grosse e tonde
900grammi macinata mista maiale e manzo
700grammi patate
700grammi passata pomodoro
cipolla, aglio, prezzemolo, cannella
sale e pepe
olio evo, vino bianco
besciamella: 120grammi burro, 125grammi farina, 1 litro latte, sale pepe noce moscata

procedimento:
preparo il ragù: scaldo 2 cucchiai di olio evo in una padella, aggiungo 2 spicchi d'aglio, mezza cipolla bianca affettata finemente e una manciata di prezzemolo tritato.
quando la cipolla è bionda, aggiungo la carne macinata, lascio evaporare l'acqua e rosolare bene.
aggiungo sale pepe e cannella.
quando la carne inizia a scurirsi, verso un bicchiere di vino bianco e faccio evaporare. infine verso la passata, e lascio cuocere a fuoco basso senza coperchio per 30 minuti circa.

preparo le melanzane: taglio le melanzane per lungo, a fette di mezzo cm di spessore, e le friggo in olio bollente, salo e lascio ad asciugarsi su carta assorbente.

preparo le patate: taglio le patate per lungo a fette sottili, le friggo finchè son dorate da entrambi i lati, salo, e lascio ad asciugarsi su carta assorbente.

preparo la besciamella: in una pentola dai bordi alti, faccio fondere il burro a fuoco dolce, aggiungo la farina setacciata e mescolo bene, pian piano verso il latte caldo a filo, e mescolo con una frusta sempre su fuoco dolce, affinchè la besciamella diventi densa ma senza grumi.
aggiungo sale pepe e noce moscata.

compongo la moussaka: in una teglia capiente, faccio uno strato di melanzane (circa metà), uno di patate (tutte), uno di ragù (metà), poio ancora melanzane e ragù, e infine uno strato di besciamella.
inforno a 180 gradi per 45 minuti circa e lascio a riposare per almeno 3 ore prima di mangiarla.

è veramente favolosa!!!

giovedì 3 giugno 2010

l'estate nel piatto: i pomodori col riso!!



il tempo è tiranno...quello meteorologico, oltre a quello delle lancette.
sole, vento, si annuvola, forse piove?
ogni giorno al parco giochi dove portiamo regolarmente The Follet, si assiste alla raccapricciante scena dell'Esodo di massa.
tipo Acpocalypse Now.
alle 17.40 bimbi felici sull'altalena, chi gioca a palla, chi disegna per terra coi gessi colorati, genitori che chiacchierano tra loro del più e del meno.
alle 17.42, improvvisa e improvvida, una nuvola nera, una raffica di vento un pò più grintosa... e nei volti si dipinge il Terrore.
"ho sentito una gocciaaa!! "prendiamo l'acqua!" "Bambini, dai che arriva la tromba d'aria!"
alle 17.45 il parchetto è deserto.
The day after e La guerra dei mondi sono delle fiacche finzioni cinematografiche, si vede, in confronto all'apoteosi di "Flagello al parco giochi".

il sole, quello deciso e rassicurante, oggi lo mettiamo nel piatto:
i classici pomodori col riso alla romana, con l'immancabile contorno di patatine!!!



per 8 pomodori:
8 pomodori tondi rossi e sodi
500grammi patate
250grammi circa di riso Arborio (2 cucchiai di riso per ogni pomodoro)
basilico, origano, olio, sale, pepe

lavo i pomodori, taglio la calotta superiore e la conservo, scavo tutta la polpa e la metto in una terrina.
salo i pomnodori all'interno e li tengo una mezzoretta capovolti.
condisco la polpa dei pomodori con origano basilico sale pepe olio, frullo tutto, aggiungo il riso, e lascio in frigo a insaporire almeno un paio d'ore.
intanto taglio le patate a bastoncini e le condisco in una terrina con olio, sale e pepe.
riempio i pomodori col riso al pomodoro.
li dispongo tutti insieme alle patate in una grande teglia unta d'olio.
inforno a 220 per 1 oretta!!