domenica 23 ottobre 2011

Nutella Nutellae



no, non ho acquistato una nuova macchinetta fotografica.
no no e no!!!!
e il motivo per cui questa foto nn è sfuocata è lo stesso per cui manca un quadratino di crostata...
sono venute a trovarci le nipoti francesi! (con la loro macchina fotografica, SANA)

la crostata di nutella (che poi Nutella non è, perchè trattasi di spalmabile Coop equo e solidale alle nocciole e cacao) è l'antidoto contro ogni forma di depressione, in primisi quella da lunedì.
e siccome pare che un buongiorno con Nutella faccia più buona la vita, ci addolciremo il risveglio di domani.

la pasta frolla la faccio sempre seguendo la stessa ricetta:
250grammi farina 00
180grammi burro
80grammi zucchgero a velo
2 tuorli
scorza di limone grattata

verso la farina su un piano, ci appoggio sopra il burro freddo da frigo a piccoli pezzetti e incorporo farina e burro con movimenti delle dita come a volerle schioccare.
quando i due ingredienti hanno formato un composto grumoso, aggiungo lo zucchero a velo setacciato, i due tuorli e la scorza di limone e amalgamo tutto fino a ottenere un impasto liscio. formo una palla, la avvolgo nella pellicola e la lascio in frigo almeno 1 ora.

poi stendo la pasta sulla tortiera imburrata e infarinata, riempio con generose cucchiaiate di nutella, ricopro con la pasta avanzata a strisce e inforno a 180gradi per 15 minuti.

fa decisamente più buona la vita!!

domenica 16 ottobre 2011

polpettine di castagne, ancora autunno, ancora sfuocato



non so se voglio una nuova macchinetta fotografica.
mi ci sto abituando a sto fuori fuoco. e non mi dispiace per niente.
che poi il fuoco bisogna avercelo dentro, mica nell'obiettivo.
se fussi foco arderei lo monno...
ma se fussi foco de brace, arderei la sarciccia.
meglio no?

invece so' timido foco de forno, e arsi modeste purpette, ma buonissime!
polpette di castagne, molto autunno, tutto gusto, niente fuoco nella foto.
perchè...ve lo ricordate che Big Follett la scorsa settimana ha giocato col fuoco...della mia Canon e l'ha rotta.
ma Tepperella continua arditamente a pubblicare le foto così come vengono.
mica posso chiudere no?
per qualche foto, fornirò anche gli appositi occhialini 3D e vi chiederò di individuare l'immagine nascosta....

insomma ste polpette, le ho copiate da Sale&Pepe, cambiando qualcosina
mi servono:
350grammi carne macinata tra maiale e salsiccia al finocchietto
200grammi castagne già cotte e sbucciate
50grammi parmigiano
1panino
1bicchiere latte
1uovo
farina
olio
prezzemolo sale pepe cannella noce moscata

schiaccio le castagne, le mischio alla carne macinata, unisco il panino ammollato nel latte e strizzato, l'uovo e il parmigiano, sale pepe prezzemolo cannella e noce moscata.

amalgamo bene e ricavo dal composto polpettine della grandezza di una noce (le formo con le mani bagnate che si va meglio), le passo nella farina e le friggo in poco olio.
le presento infilzate negli spiedi su un letto di insalatina.

le polpettine sfocate partecipano al WHB #305 ospitato da Cindystar



grazie Kalyn , Haalo e Brii

domenica 9 ottobre 2011

il mio Autunno fuori fuoco



cosa? la foto è sfocata?
ah sì non fateci caso.

anzi. fateci l'abitudine.
che il Folletto Grande oggi ha dato sfogo all'animo fotografico che è in lui.
e dopo aver fatto il book alla sua impronta digitale destra e sinistra, e aver unto a dovere l'obiettivo, è anche riuscito - con indomabile abilità tecnica - a sfasare il "fuoco" della mia piccola, povera Canon digitale senza pretese.
ma che sarà mai...
spaccerò Tepperella per un blog di fotografia creativa.
lanceremo il fuorifuoco come nuova tendenza per l'autunno...

questo primo piatto, trovato su Sale e Pepe, l'ho preparato per la mia amica Vale di Buongustaie disperate, che oggi è venuta a pranzo da noi, non particolarmente disperata a dire il vero!!!

Strozzapreti zucca & salsiccia
per 4 persone:
400grammi strozzapreti freschi
1 zucca mantovana
300grammi salsiccia al finocchio
liquore Amaretto di Saronno
salvia
noce moscata
40grammi burro
parmigiano
sale pepe

pulisco la zucca e la taglio a fiammiferi, che bverso in una padella con 30grammi di burro spumeggiante.
bagno con l'Amaretto, faccio sfumare a fuoco vivo, aggiungo sale e pepe e proseguo la cottura altri 5 min.
levo la pelle alla salsiccia e la sgrano. sciolgo il burro rimasto in una padella, aggiungo qualche foglia di salvia e la salsiccia.
lesso la pasta in abbondante acqua salata e la condisco con zucca, salsiccia, qualche foglia di salvia, una grattata di noce moscata e di parmigiano.

domenica 25 settembre 2011

Millefoglie di carasau con verdure



ogni tanto passo di qua, sempre più raramente vero??
dov'eravamo rimasti??
al periodo giallo di Tepperella? quello tutto stoviglie gialle, tortine ai fiori di zucca, pane amore e fantasia?
stop!
aggiornamento: siamo più o meno al periodo marrone adesso.
sfumatura più sfumatura meno, ma la tonalità di riferimento è quella.
terminata la seconda estate da mamma a tempo pieno, nella speranza (dal punto di vista economico/sociale) che sia stata l'ultima, la nostra Tepperella si sta lanciando a intessere una serie di nuove trame per ricostruire la sua vita A.F. (Ante Figli).
non mi dilungo sugli accadimenti degli ultimi anni, ma vi assicuro che la SSS...sorte nn è stata proprio dalla parte di Tepperella.
che ora si ritrova a dover costruire tutto da capo.
e quindi, oltre alla trafila dell'inserimento simultaneo del piccolo al nido e del grande alla materna, Tepperella si sta battendo tutte le agenzie di lavoro di Milano.
ce la farà?
non lo sappiamo.
la vediamo uscire la mattina alle 8 col look Trucido (occasione d'uso: accompagno i bambini, che tra un pianto una merendina sputata e un capriccio mi strappano, mi spalmano di cioccolata e marmellata, e mi fanno sudare come un muflone nelle fasi terminali dell'accoppiamento).
alle 9.30 riparte convinta col look Affidabile, flessibile, puntuale e orientata al lavoro di gruppo (occasione d'uso: ennesimo colloquio con ennesima agenzia di lavoro, chissà che vada bene!!)

l'unica certezza è il cibo.
(ancora per poco, se nn si trova lavoro!!)
oggi vi propongo:
Millefoglie di carasau e verdure
attenzione: il carasau arriva direttamente da Alghero, dove siamo riusciti a ritagliarci un mini-break quest'estate.

mi servono:
6 fogli pane carasau
1 melanzana viola
3 zucchine
2 pomodori
basilico, origano, erba cipollina
olio evo, sale e pepe

affetto melanzane zucchine e pomodori e li griglio.
in una ciotola abbastanza larga mescolo 2 cucchiai di olio, 1 dl di acqua, sale pepe e le erbette tritate.
divido ogni foglio di carasau in 4 o 5 pezzettini e li intingo nella miscela di olio e erbette.
compongo delle torrette: uno strato di carasau imbevuto, verdurine, carasau, verdurine, carasau.
risultato: un bell'antipastino allegro e sano, o un contorno alternativo!
la ricettina viene da sale e pepe, con qualche piccola modifica!!!

lunedì 5 settembre 2011

mica pizza e fichi....



long time no posting.
ed è già settembre.
e i miei folletti stanno per compiere uno e tre anni.
uno e trino.

amo settembre! le giornate di sole sono sfolgoranti, l'aria è fresca e profuma di nuovo, alle 7 di sera è già buio, ma è un buio luminoso, carico di vita.
è il mese del ricomincio, e ricomincio in meglio, con più energia e voglia di fare.
sarà che mi è sempre piaciuto andare a scuola, ma per me l'anno inzia a settembre e non a gennaio.
è il mese di zucca, uva, funghi, fichi.
le cose buone e saporite.

e coi fichi ci facciamo...una pizza!
l'ho vista su Cucina Moderna, e non ho resistito!

per 6 persone
1kilo pasta per pizza
1/2kilo stracchino
1 etto coppa
6 fichi neri e verdi
rosmarino fresco
sale pepe olio evo

stendo la pasta per pizza sulla placca del forno
lascio riposare 5 min e la allargo nuovamente conn le mani.
la ricopro con lo stracchino a pezzi e inforno a 220 per 15 minuti.
aggiungo i fichi, tagliati in quarti e spennellati con olio, metto sale pepe e qualche rametto di rosmarino e inforno per altri 5 minuti.
a fine cottura distribuisco sulla pizza la coppa a fettine.
un ottimo antipastino settembrino da servire con del torbolino fresco!

martedì 2 agosto 2011

Riso scampi zucchine & mandorle per WHB#295



la rete continua a fare le bizze...
un passaggio volante anche oggi con un primo piatto fresco, in linea con le tendenze della stagione di Tepperella!!
ed eccovi oggi il
Riso scampi zucchine e mandorle

mi servono:
180grammi riso
4 zucchine
1/2kilo scampi
una manciata mandorle a lamelle
cipollotto, brandy, sale pepe, olio evo

salto le zucchine a rondelle in una padella con olio e cipollotto.
in una pentola scotto gli scampi con olio e cipollotto, sfumando con mezzo bicchiere di brandy.
tosto le mandorle in una padella antiaderente.
lesso il riso al dente.
lascio intiepidire tutti gli ingredienti e li accorpo!

questo primo piatti partecipa a WHB#295, ospitato questa settimana da Simona di Briciole!



grazie a Kalyn di Kalyn’s Kitchen, Haalo di Cook (almost) anything at least once e Brii di Briggis home

domenica 31 luglio 2011

Ricette per la capanna/4: le ricette di Libera e Terry!!!

in questo periodo sono un pò latitante e discontinua...problemi di collegamento a internet!

ma ci tengo tanto a pubblicare due ricettine che mi hanno mandato Terry di Crumpets & Co. e Libera di Accanto al camino, per la rccolta Ricette per la capanna!!
quindi approfitto di un momento in cui la rete funziona e - scusatemi ma devo fare in fretta in fretta perchè dura poco - scrivo un piccolo post!!

la raccoltina Ricette per la capanna è nata quasi per caso, e voleva essere una piccola e personale collezione di primi piatti freddi da portare in spiaggia nel periodo estivo.



quando ne ho parlato con Terry e Libera in uno dei nostri incontri veneziani, hanno dato sfogo alla loro creatività ed entusiasmo, ed ecco qui i loro contributi alla raccolta!!
che con mia grande gioia non è più solo personale, e non riguarda più solo i primi piatti ma piatti freddi in generale!!

ed eccovi quindi l'anguria arrosto di Libera



e le polpettine dei pollo e ricotta all'origano e menta della Terry!!



grazie ragazze!!!
per chi volesse dare un contributo alla raccoltina potete mandarmi le vostre ricettine corredate di foto, riferimento e logo della raccolta al mio indirizzo di posta fiorella.busanca@libero.it
grazie anche da parte degli ingordi folletti!!!!

venerdì 22 luglio 2011

ricette per la capanna/3: vi presento la Tep-Paella...una paella to go!!



un'altra ricetta per la capanna, questa particolarmente riuscita e divertente: una paella fredda, to go, take away...insomma, da spiaggia!!
decisamente non convenzionale, ma buona davvero.

ah le convenzioni...
se mi avessero chiesto 15 anni fa come mi sarei vista all'età che ho oggi, avrei forse risposto pensando a un lavoro di un certo livello (dopo tanto studio!), a una bella casa a Venezia con un gatto rosso che si crogiola al sole sull'altana, a un guardaroba serio fatto di completi e abiti eleganti, a una bambina bionda con le lentiggini e i codini che saltella per casa cantando, a una cultura solida (dopo tanto studio!).

ed eccomi infatti qui: a Milano, circondata dalla macchinette e i trattori dei miei due maschiacci, un bel lavoro perso nella crisi, sempre in jeans (perchè tanto per andare al parco giochi...), di 20 anni sui banchi mi son rimasti un paio di nozioni (anche un pò incoerenti tra loro), e ascolto le stesse musiche di 15 anni fa (gli Abba e gli Ace of Base!)

però ho imparato a essere più leggera, a non aspettarmi troppo da me stessa e dagli altri, a non voler insistere quando le cose non sembrano propizie, ad accettare il menu del giorno della vita....
perchè la pianificazione quinquennale (a me particolarmente cara) non è prevista dalle leggi della vita...è puro divertissment!!

ma veniamo alla paella, anzi alla tep-paella:
per 4 persone mi servono:
320grammi riso
1 kilo cozze
1/2 kilo mazzancolle
1/2 kilo calamari
2 fette peto pollo
1 melanzana lunga
un grappolo pomodorini datterini
200grammi piselli surgelati
2 zucchine
aglio, cipolla, olio evo, sale, pepe

preparo ogni cosa singolarnmente:
-lesso il riso in acqua bollente salata, lo raffreddo e lo condisco conn olio evo.
-cuoccio il petto di pollo alla piastra.
-salto le cozze in un wok con olio aglio e una spruzzata di vino bianco.
-pulisco le mazzancolle e le salto in olio e cipolla con una spruzzata di brandy.
-cuoccio i calamari in olio e aglio
-scotto i pomodorini
-in una padella salto zucchine a rondelle e melanzane al funchetto
faccio freddare tutto, salo e unisco in una terrina.

ovviamente la paella to go partecipa alla mia raccoltina Le ricette per la capanna



attenzione!
questa raccoltina non è più solo personale, sto ricevendo dei contributi che al più presto pubblicherò!
chiunque (blogger o libero cittadino) abbia qualche idea da propormi per ricettine fresche da spiaggia (non necessariamente solo primi piatti) può mandare la ricetta con foto alla mia mail fiorella.busanca@libero.it, citando riferimento link e immagine della raccolta!!! grazie!!!

domenica 10 luglio 2011

ricette per la capanna/2: fusilli di kamut con piselli e salmone



arieccomi con un'altro piatto freddo per i nostri pranzi in spiaggia!!
oggi è la volta di fusilli di kamut con piselli e salmone fresco!

mi servono:
180grammi fusilli kamut
1 fetta filetto salmone
300grammi piselli
olio evo, cipolla, sale pepe

cucino la pasta in abbondante acqua bollente e lascio freddare in una ciotola, condita con olio evo.
intanto preparo i piselli in una padella con olio e cipolla, e cucino il salmone su una piastra molto calda.
lascio freddare il tutto, taglio a pezzettini il salmone e condisco la pasta con salmone e piselli!

anche questa pasta partecipa alla mia piccola personale raccoltina: le ricette per la capanna!

giovedì 7 luglio 2011

Frozen Cherry Cheesecake per WHB #291!



il cheesecake è uno dei miei cavalli di battaglia...piace a tutti, si prepara in 10 minuti e si può declinare in mille versioni a seconda dei gusti.
e siccome fa caldo, ed è tempo di ciliegie (ormai delle ultime ahimè) ecco un cheesecake alle ciliegie e in versione gelato!

che bell'idea vero?
ma non è andata così.
e allora...la verità vi prego sul cheesecake...
la verità è che martedì pomeriggio mi decido a fare il mio cheesecake classico, approfittando della pennica dei folletti.
appena metto in fila sulla credenza gli ingredienti e mi appresto all'opera, uno alla volta riemergono inesorabilmente dal sonno entrambi gli scellerati folletti, carichi come catapulte e più che mai decisi a passare un intenso pomeriggio con la mamma.
il piccolo gattonando mi si inchioda alle ginocchia e il grande brandisce il minipimer urlando felice "facciamo il CICCSEICK!!"
va così che, pur essendo una preparazione dalla facilità disarmante, qualcosa va storto.
sarà stato quando schivavo i colpi del batticarne con cui folletto number one riduceva in briciole i biscotti per la base...o mentre ripulivo il piccolo dalle medesime briciole lanciate per terra durante il battimento...
tra i fumi decido di infilare anche delle ciliegie denocciolate nella crema di formaggio.
sarà stato questo?
insomma il cheese cake, anche dopo la cottura, anche dopo le 8 ore di frigo...resta liquido!!!!!!
NOU!!!
resta una sola soluzione: lo infilo nel freezer e ci dormo su.

e come spesso accade, dall'errore si apre un'opportunità.
ne esce una specie di torta gelato, buonissima e perfetta per l'estate.
eccomi dunque a lanciare il FROZEN CHERRY CHEESE CAKE, che parteciperà ad honorem anche al Weekend Herb Blogging #291, ospitato dalla mia cara Libera di Accanto al camino e dalla sua simpaticissima gatta Perla!
tra l'altro (fatalità!!) Libera, una poetessa bucolica tanto romantica quanto solare, ha appena pubblicato una sfilza di variazioni sul cheesecake!!!



grazie come sempre a Brii , Kalyn e Haalo!

ecco come fare il frozen!!
Ingredienti: 150grammi biscotti Tarallucci e Galletti Mulino Bianco misti, 150grammi zucchero, 100grammi burro salato, 500grammi mascarpone, 3uova, 1 cucchiaino canella, la buccia grattata di 1 limone non trattato, 200grammi ciliegie denocciolate.

Preparazione
1. la base biscottosa: riduco in frantumi i biscotti e li mescolo in una ciotola con 50grammi di zucchero, la cannella e 100grammi di burro fuso; mescolo bene e schiaccio il composto sulla base di una tortiera tonda (diam. 22cm), metto in frigo a rapprendersi.
2. il ripieno formaggioso: frullo il mascarpone, le uova, 100grammi di zucchero, la buccia del limone fino ad ottenere una crema omogenea, aggiungo le ciliegie e verso sulla base.
metto in forno già caldo a 160 gradi per 40 minuti, finchè la crema si rassoda e la superficie appare dorata.
3. metto in freezer per una notte!

lunedì 4 luglio 2011

Ricette per la capanna/1: pasta pomodorini feta e olive



come ormai saprete, Tepperella vive a Milano ma è nata e cresciuta a Venezia, e spesso parte coi folletti per andare a trascorrere qualche tempo dai nonni.
al Lido di Venezia la spiaggia libera è praticamente un'utopia...si trovano kilometri di spiaggia più che attrezzata, non solo ombrelloni e lettini ma file e file di capanne!
e una volta accettata l'idea di pagare l'affitto per un mese o per l'intera stagione, la cosa bella è che in spiaggia ci si può vivere!
armadietti per riporre una vera dispensa, ganci per abiti, lettini, tavolo e sedie per il pranzo!!!

d'ora in poi farò una mia piccola personale raccoltina di ricette, che essenzialmente sono piatti freddi che si posson preparare a casa la sera prima o la mattina, per poi gustarli in spiaggia, alla fresca ombra della capanna!!!



questo è il primo piattino della raccolta:
tortiglioni con pomodorini olive kalamata e feta

semplicissimo! per 2 lesso 180grammi di pasta al dente, la condisco con olio evo e metto da parte.
intanto taglio mezzo kilo di pomodorini, una manciata di olive, e sbriciolo 200grammi di feta greca.
aggiungo olio evo, origano, basilico, sale e pepe e condisco la pasta!!

giovedì 30 giugno 2011

pasta con le sarde per WHB #290



oggi passo al volo con una ricettina marinara fresca e sana: la pasta con le sarde!
per 2 porzioni
160grammi garganelli all'uovo
300grammi sardine fresche
una manciata pinoli, uvetta, finocchietto selvatico
3 cucchiai pangrattato
una bustina zafferano
cipolla
olio evo, sale, pepe

soffriggo la cipolla in olio evo, aggiungo pangrattato, pinoli e uvetta pecedentemente ammollata in acqua tiepida.
faccio tostare e poi aggiungo le sardine pulite e diliscate.
intanto cuoccio la pasta in abbondante acqua bollente salata.
trattengo un pò di acqua di cotture.
quando la pasta è pronta la verso nella pentola con le sardine e salto il tutto aggiungendo lo zafferano sciolto in un pò d'acqua di cottura.
regolo di sale e pepe e guarnisco con il finocchietto.

questa ricetta partecipa al WHB #290, ospitato questa settimana da Cindy di Cindystar



grazie a Brii, Haalo e Kalyn che portano avanti questa bella iniziativa!!!

lunedì 27 giugno 2011

WHB @289...una cesta piena di...



eccomi qui a condividere con voi le ricettine raccolte questa settimana per il WHB!
ci uscirebbe proprio un bel pic nic, non manca niente!
apro la cesta ed ecco...

c'è un bell'antipastino offerto da Graziana del blog Erbe in cucina: degli stuzzicanti rotolini al pesto di coriandolo!



abbiamo un piatto principale succulento ma fresco, perfetto per il nostro dejeuner sur l'herbs, portato dalla mia cara Libera di Accanto al camino's blog: involtini di peperoni ripieni!
inutile dire quanto sto apprezzando la tonalità accesa del peperone, in perfetta sin-cromia col mio Periodo Giallo!!!



un altro secondo estivo lo ha portato Brii di Briggis recept och ideer, con la sua tagliuzzata di tacchino e verdure con salsa di yogurt e kren



tra un piatto e l'altro ci sorseggiamo qualcosa?
ma certo! ed ecco Terry di Crumpets and co che ci mesce i suoi sciroppi di menta e sambuco!
la Terry è la maga delle erbette e ha una sua piccola officina di esperimenti dolcissimi!





e restiamo immersi nello sciroppo...con le albicocche sciroppate alla lavanda di Cindystar!



non può mancare un dolce: Kristina di Tutto a occhio ci porge una fetta del suo cake al cocco



ops...ci siamo dimenticati il primo piatto...
ma no!! l'ho portato io!
l'insalatina di riso e scampi di Tepperella!!



allora, cos'altro manca..una tovaglia a quadretti, piattini, forchettine e bicchieri...e un tuffo sull'erba!!!

martedì 21 giugno 2011

insalatina di riso con scampi, piselli e rucola



è arrivata l'estate e finalmente sono approdata in Laguna coi miei folletti!
da oggi solo piatti freschi e leggeri, ed ecco qui una bella insalatina di riso con scampi, pisellini e ciuffetti di rucola!

per 2 persone:
160grammi riso
una 20ina di scampi
1/2 kilo piselli freschi o 200grammi piselli surgelati
olio, burro
sale pepe
cipollotto
aglio
brandy
qualche ciuffetto di rucola

lesso il riso al dente, lo raffreddo, lo condisco con olio evo e lo lascio da parte.
sbuccio gli scampi e li scotto in una padella con olio evo, burro e uno spicchio d'aglio, sfumo col brandy e regolo di sale e pepe.
salto i piselli con un soffritto di olio e cipollotto, regolo di sale e pepe.
condisco il riso con scampi piselli e qualche ciuffeto di rucola!

questa insalatina è il mio contributo al Weekend Herb Blogging #289, ospitato qui da me!!
Grazie a Brii, Kalyn e Haalo che portano avanti questa splendida iniziativa!!

domenica 19 giugno 2011

Tutti da me per il WHB#289!!



che cos'è il WHB?
WHB significa Weekend Herb Blogging e si tratta di una raccolta settimanale di ricette che hanno come ingredienti principali ortaggi, frutta, erbe e fiori.
una simpatica iniziativa avviata quasi per caso nel 2005 da Kalyn di Kalyn's Kitchen in America.
Kalyn voleva partecipare a Sweetnicks, una raccolta di foto di cani e gatti ma, non avendo animali domestici, vi partecipò con le foto delle sue piante!
la raccolta è gestita da Haalo di Cook (almost) anithing at least once per la parte inglese, e da Brii per la parte italiana.

ogni settimana un blog ospita la raccolta: riceve le ricette e le pubblica il lunedi successivo.
bhe questa settimana siete miei ospiti!!!
ecco le istruzioni per partecipare:

1) postate una ricetta che abbia come ingrediente principale un’erba, una pianta, un frutto o una verdura (freschi o secchi)

2) la ricetta non deve partecipare a nessun’altra raccolta, contest o iniziativa

3) inserite il logo e link del WHB#289

4) aggiungete il nome ed il link del blogger ospitante (Tepperella!), il nome ed il link dell’organizzatrice italiana ovvero Brii, Briggis recept och ideer ed anche il nome della fondatrice Kalyn di Kalyn’s Kitchen e il nome dell’attuale organizzatrice Haalo, Cook (almost) anything at least once

5) spedite il vostro post alla mia email fiorella.busanca@libero.it indicando:
-WHB#289 nell’oggetto
-il nome del post è l’url del post
-il vostro nome e il nome del vostro blog con l’url del vostro blog
-dove state (città, paese, villaggio)
-allegate una foto della ricetta

la mail deve arrivare entro domenica 26, vedi orari internazionali:
Domenica ore 16.00 (Helsinki)
Domenica ore 23.00 (Roma)
Domenica ore 17.00 (Londra)
Domenica ore 15.00 (Utah)
Lunedì ore 9.00 (Melbourne)

Ricordo che si possono postare anche ricette già pubblicate ma riscrivendola in un post nuovo seguendo le indicazioni date, con logo e links.

Può prendervi parte anche chi non ha un blog basta solo che mi spedisca la ricetta via mail, con tutte le informazioni richieste e una foto allegata.

Allora vi aspetto!!!!

martedì 14 giugno 2011

un post al sole...e WHB#288



La vita (almeno la mia) è fatta di filoni e scenari....
e lo scenario di questo periodo è giallo, sole, girasoli e piatti solari!
non è una sciarada, è il mio Periodo Giallo!

ecco qui un altra ricettina del sole:
la quiche di zucchine, fiori, ricotta e alicette!
saporita ma delicata, ripieno morbido e guscio fragrante, perfetta come aperitivo, ideale come piatto forte per un pic nic, azzeccata come lunch box che coccola con leggerezza la pausa pranzo in ufficio...

mi servono:
un rotolo di pasta sfoglia
2 cucchiai parmigiano grattugiato
2 etti ricotta pecora
6 scamorzine bianche
1 mozzarella
8 zucchine
8 fiori di zucchina
4 alicette sott'olio
1 uovo
sale pepe
basilico

lavo i fiori, ne elimino i pistilli e li stendo su un panno.
lavo le zucchine e le grattugio a julienne. le ripongo in una ciotola, le salo, e le lascio riposare 20 minuti.
intanto setaccio la ricotta per eliminarne l'acqua.
strizzo le zucchine, le condisco con il parmigiano, una macinata di pepe e qualche foglia di basilico. aggiungo la ricotta e un uovo e amalgamo bene ottenendo un composto cremoso.
stendo la sfoglia su una tortiera tonda, bucherello il fondo coi rebbi di una forchetta.
verso uno strato di crema alle zucchine, compatto, ricopro con la mozzarella e due scamorzine a dadini, due alicette sbriciolate, due fiori di zucca a pezzetti.
verso la restante crema di zucchine, ricopro con i fiori rimanenti, le scamorzine a dadini e le ultime due alicette.
inforno a 180, per mezzora coperto da alluminio, e per 20 minuti scoperto.
lascio intiepidire e servo!

...e siccome la vita è fatta di filoni...continuiamo col filone WHB!
questa ricetta partecipa al Weekend Herb Blogging #288, ospitato anche sta settimana da Brii!
Grazie a Brii, Kalyn e Haalo che portano avanti questa splendida iniziativa!!

lunedì 6 giugno 2011

spaghetti con briciole, erbette e noci per WHB #287



sono ufficialmente nel mio Periodo Giallo.
ci ho dipinto il blog e cerco di circondarmente più che posso, mi mette allegria e buonumore, è proprio una terapia!
il passo successivo sarà dipingere di un bel giallo ocra le pareti del salotto.
oltre a piatti e tovagliette, un pò di giallo anche dentro al piatto: delle briciole dorate e croccanti di pane e frutta secca per rendere allegro e saporito questo inizio settimana grigio e pigro.
e già che ci siamo, perchè non aggiungerci anche delle erbette fresche di stagione?
basilico, prezzemolo e origano.
un pizzico di peperoncino...
e basta scolare gli spaghetti!!



mi servono (dosi x2):
200grammi spaghetti
70grammi pangrattato fresco
una manciata gherigli di noci
una manciata pinoli
prezzemolo, basilico, origano freschi
peperoncino
aglio
sale pepe
olio evo
burro

procedimento:
in una larga padella scaldo un cucchiaio anbbondante di olio evo e un pezzo di burro, vi doro uno spicchio d'aglio e del peperoncino macinato fresco.
aggiungo il pangrattato, i pinoli e i gherigli tritati grossolanamente e lascio su fiamma media fino a renderli croccanti e dorati.
intanto cuoccio gli spaghetti in abbondante acqua salata.
verspo gli spaghetti nella padella, aggiungo le erbette, regolo di sale e pepe, un giro d'olio, mescolo tutto e...buona appetito!

con questa ricetta partecipo al WHB (Weekend Herb Blogging) di questa settimana, ospitata da Brii!

L’iniziativa è nata anni fa da Kalyn, del blog Kalyn’s Kitchen, ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once per la versione inglese e da Brii nella sua versione italiana.

sabato 4 giugno 2011

Chicken TeppNuggets!!



tutto il giorno così: piove, smette, un raggio di sole...e ripiove.
niente parco giochi e i due nani instancabilmente irrequieti.
il piccolo di quasi 9 mesi ha una voglia tremenda di camminare e si è fatto le vasche tenendosi al divano, avanti e indietro, avanti e indietro, con opportune pause bernoccolo - pianto.
il grande di 2 anni e mezzo puntava il terrazzino, e appena le gocce si diradavano era già fuori a importunare le signore dei balconi vicini e i pochi passanti.
"ehi signore! spostati! non ti vedo!" "buona giornata signora!" "cagnoletto, cosa fai? la pipì?"
io mi sono tirata su il morale con una ricettina sfiziosa per questo sabato sera: delle crocchette di pollo impanate con sesamo e granella di mandorle!
i miei personalissimi Chicken TeppNuggets!!

per una 20ina di nuggets:
400grammi petto pollo
2 uova
1 limone
timo
farina
50grammi pangrattato
50grammi sesamo
50grammi granella mandorle
sale
pepe
olio per friggere

taglio il pollo a cubetti e li metto in una ciotola con timo sale pepe e succo di 1 limone.
lascio in frigo a marinare un paio d'ore.
sgocciolo i cubetti di pollo, li infarino e li passo prima nelle uova sbattute con un pizzico di sale e poi in un mix di pangrattato sesamo mandorle sale e pepe bianco.
friggo in abbondante olio caldo (i bocconcini devono essere completamente immersi) e lascio scolare l'olio in eccesso su carta assorbente.
posso servire come antipasto su spiedi o in piccole ciotoline, o come secondo piatto su un letto di insalatina!!!

giovedì 2 giugno 2011

lasagne verdi alle verdure e finalmente...anch'io WHB!!!



martedì è il giorno del mercato dei contadini.
armi in resta: ho caricato il nano piccolo sul passeggino, e il nano grande sulla pedana attaccata al retro del passeggino, e via, sfrecciando nella selva di carretti mono e biposto (sì, nel mio quartiere l'età media è 80 anni e tutti ne sono drammaticamente muniti...anzi, c'è la gara a chi c'ha quello più capiente...)
alle 10 ero davanti mio banchetto di fiducia.
alle 12 mi è stata recapitata a casa un'enorme cassetta ricolma di verdura e frutta di tutti i tipi.
idea: una bella lasagna di verdure.
adoro le lasagne: è vero che ci metti un pomeriggio a prepararle, ma poi per due o tre giorni hai il pranzo pronto!!!



mi servono:
1 melanzana viola
1 costola di sedano
2 carotine
5 zucchine
1 mazzo fiori di zucca
4 cipollotti viola
1 spicchio aglio
1/2 kilo pomodorini
1/2 kilo pasta per lasagne verde
100grammi caprini
200grammi robiola
parmigiano
olio evo, sale e pepe
basilico, origano, erba cipollina
1 litro di besciamella:
100grammi burro
100grammi farina
1 litro latte
noce moscata
sale, pepe

al lavoro:

preparo le verdure: scotto i pomodori in acqua bollente, elimino la buccia e taglio a cubetti.
taglio fini cipollotti sedano e carota e li braso con un filo d'olio in una padella antiaderente, versando un pò d'acqua calda in cottura.
aggiungo poi le zucchine a dadini e faccio andare 15 minuti e poi i fiori di zucca puliti e tagliati a listarelle e cuoccio altri 5 minuti su fuoco medio.
tolgo zucchine e fiori, sale pepe e metto da parte.
aggiungo un pò d'olio alla padella, e vi faccio rosolare uno spicchio d'agliio.
verso le melanzane a dadini e faccio andare finchè sono pronte, regolo di sale e pepe.
in una terrina mescolo le verdure, aggiungo origano basilico e erba cipollina e lascio riposare.

preparo la besciamella: in una pentola dai bordi alti fondo il burro a fuoco basso.
aggiungo la farina setacciata piano piano, mescolando sempre con una spatola di legno, mescolo per un pò sempre su fuoco lento finche il roux diventa biondo.
verso il latte tiepido tutto in una volta e mescolo con una frusta sul fuoco finchè la besciamella raggiunge la consistenza desiderata (da 15 minuti per una besciamella abbastanza liquida a 20 minuti per una un pò più densa. io la faccio andare per 20 minuti). sale pepe e una grattata di noce moscata.

in una teglia rettangolare compongo la lasagna: uno strato di besciamella, pasta verde, besciamella, qualche cucchiaiata di verdure, parmigiano grattugiato, pezzetti di robiola e caprino, pasta, besciamella e avanti così fino ad esaurimento ingredienti.
ultimo strato di besciamella, parmigiano e formaggi.
in forno a 180gradi per 40 minuti circa!

con questa ricetta partecipo al WHB (Weekend Herb Blogging), una raccolta settimanale di ricette che prevedano tra gli ingredienti frutta, ortaggi ed erbe aromatiche. La raccolta (o il raccolto!) ogni settimana viene ospitata a turno da una blogger diversa.
la settimana scorsa era la volta della mia cara Terry!
L’iniziativa è nata anni fa da Kalyn, del blog Kalyn’s Kitchen... ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once per la versione inglese e da Brii nella sua versione italiana. Questa settimana la raccolta è ospitata da Marta del Blog Viaggiare è un po’ come mangiare!


domenica 24 aprile 2011

BUONA PASQUA(LINA)!



il piccolo di casa ha suonato le campane della santa Pasqua per tutta la notte....sta mettendo i dentini, e negli ultimi 4 giorni ha avuto nell'ordine: il mal di gola, poi la sesta malattia, e adesso l'otite.
penso che per Pasquetta avremo coperto tutto il repertorio delle patologie pediatriche.
il mio spirito pasqualino? l'uovo mi sembra una palla da rugby, e la colomba una cornacchia...
ma appena mi fermo un attimo e guardo i miei bambini la stanchezza se ne va, e penso a quanto sono felice.
e ve lo dimostrerò con questa torta pasqualina.
una variazione sul tema: asparagi al posto degli spinaci.
idea scopiazzata da Sale e Pepe di maggio!

mi servono:
una confezione di pasta brisèe
4 uova
2 mazzetti di asparagi
250grammi ricotta
130grammi panna
40grammi grana
30grammi burrro
1 scalogno
sale e pepe
maggiorana (io nn l'avevo, ho messo il timo)

lavo gli asparagi, accorcio i gambi, ne tengo da parte 5 di lunghi e sottili e taglio a tocchetti gli altri.
cuoccio al vapore tutti gli asparagi al vapore per 15 minuti.
poi li ripasso in padella dopo avervi fatto appassire lo scalogno nel burro.
aggiungo sale e pepe, la panna e il timo, e faccio cuocere ancora 5 minuti.
lascio intiepidire e poi aggiungo la ricotta e 30grammi di grana.
fodero uno stampo tondo con la brisèe, buco il fondo con la forchetta e vi distribuisco il composto di asparagi e ricotta.
faccio dei buchetti nel composto e vi apro in ciascuno un uovo.
sopra dispongo gli apsaragi tenuti da parte e il grana rimanente.
inn forno a 200gradi per 35 minuti coperto da un foglio di alluminio, e 10 minuti scoperto.
buona Pasqua!!!

lunedì 11 aprile 2011

cranberries cookies!



biscotti americani ai mirtilli rossi essiccati.
non sono una forzata dei termini anglofoni, ma vuoi mettere come suoni meglio "cranberries cookies"?

oggi sono un pò di corsa e non mi dilungherò come di consueto riguardo le mie dipendenze del momento.
...vi lascio solo uno spunto di riflessione, un mio sogno dell'altra notte.
ero seduta ad un tavolo, a cena probabilmente, con le protagoniste della serie "Desperate Housewives". c'erano tutte, Susan, Gabrielle, Bree e Lynette.
e io, con tono accorato, dicevo loro: Grazie ragazze, non so come avrei fatto quest'inverno senza di voi!
vi pregherei, a tal proposito, di osservare un momento di silenzio e raccoglimento a favore della sottoscritta.

ma facciamo i cookies!!



mi servono:
260grammi farina 00
230grammi burro morbido
150grammi zucchero muscovado
2 tuorli
la buccia di 1 limone bio
1 pizzico di sale
100grammi cranberries

monto il burro con lo zucchero, aggiungo i tuorli e continuo a sbattere finchè si amalgamano.
aggiungo farina, sale, buccia di limone e amalgamo.
infine incorporo i cranberries.
formo un salsicciotto che avvolgo nella pellicola e lascio riposare in frigo per 1 giorno.
il giorno dopo: taglio il salsiccio a fette di 1/2cm circa, le dispongo ben distanziate sulla placca del forno e inforno a 180 gradi per circa 15 minuti.
lascio raffreddare bene prima di togliere i cookies dalla placca.

giovedì 10 marzo 2011

polpettine di pollo e...dreamboxes etc



è pazzesco come stare a casa a far la mamma sia - oltre che una delle esperienze più arricchenti e nobilitanti del mondo - anche la causa scatenante di una serie di improbabili dipendenze.
sarà che senti il bisogno di mantenere vivi alcuni...chiamiamoli interessi, e una...chiamiamola femminilità? voglia di sentirsi ancora frivola e divertita?
ecco, tutto è cominciato con i telefilm americani, di cui già vi rendevo partecipi.
prima Ugly Betty, poi Desperate Housewives.
ti convinci che sia un momento culturale, un nutrimento per il cervello.
...e in un attimo, è ADDICTION.
poi è stata la volta di Yoox, l'e-commerce di moda online...non l'avessi mai scoperto!
puoi crearti una Dreambox dove infilare tutti gli articoli che ti piacciono e...
basta.
cioè c'è sempre la speranza che qualcuno evada l'ordine di tutti gli item della tua dreambox e che ti arrivi magicamente un pacco a casa.
ma no, non ho comperato ancora niente, mi limito a scegliere tutto quello che mi piace e già mi diverto.
ed è, nuovamente, ADDICTION.

ma ricordatemi come una donna proba.
sì, quella lì che fa le torte e prepara i pic nic, il mix di Holly Hobbie e Suor Germana.
oggi, per il pic nic (virtuale, anche lui, come lo shopping): polpettine di pollo e zucchine.
facili, appetitose, perfette da preparare il giorno prima, ideali come sfizioso antipasto o come secondo piatto accompagnato da un'insalatona.

per una 20ina di polpette:
1/2 kilo pollo macinato
40grammi parmigiano grattugiato
3 fette panbrioche
3 zucchine a julienne (crude)
1 uovo
prezzemolo, zenzero, noce moscata
sale, pepe
pangrattato
1 bicchiere latte
olio per friggere

ammorbidisco il pane nel latte
riunisco in una ciotola il pollo, le zucchine, il pane strizzato, il parmigiano e l'uovo.
unisco sale, pepe, prezzemolo e spezie.
formo delle polpettine piccole, le passo nel pangrattato e le friggo.

domenica 6 marzo 2011

Amorpolenta



una tortina che mi fa pensare a una tovaglia a quadretti, i raggi di sole, un pic nic sul prato, bambini che corrono, la felicità della cose semplici e buone.
..ci manca solo la musichetta del Mulino Bianco vero?
capita che in certi giorni la sardonica Tepperella si risvegli trasformata in un'eroina post-romantica e para-angelicata che cucina torte rustiche e intona poesie bucoliche.
una creatura inquietante frutto degli insani amori tra Holly Hobbie e Suor Germana.

ecco gli ingredienti della torta:
120grammi burro morbido
120grammi zucchero semolato
60grammi farina 00
60grammi farina mais fioretto
40grammi farina mandorle
2 uova intere
2 tuorli
1 bustina lievito
1 goccio Amaretto di Saronno (o rhum scuro)
pangrattato
zucchero a velo

con le fruste elettriche mescolo burro e zucchero.
setaccio le farine e il lievito e le unisco al composto di burro e uova.
verso l'Amaretto.
imburro uno stampo da plum cake (ci vorrebbe quello apposito per l'amorpolenta, cilindrico con le scalanature, ma non lo tengo!) e lo cospargo di pangrattato.
inforno a 180 per 35 minuti.
capovolgo la torta, lascio raffreddare e cospargo di zucchero a velo

giovedì 3 marzo 2011

pasta con carciofi pinoli e olive nere



oggi al volo...
sono in arretrato con le puntate di Desperate Housewives e devo approfittare di questo magico momento: entrambi i folletti sembrano essersi abbandonati alle lusinghe di morfeo.
non so se e quanto durerà e quindi ottimizzerò con una visione Skip Forward, così in 20 minuti mi vedo una puntata da 40.
uno se le deve studiare tutte.

intanto vi offro il mio pranzo di oggi, veloce da preparare ma dal gusto strepitoso!
mi servono (per 2 porzioni):
2 carciofi spinoni
1 spicchio aglio
200grammi cannolicchi
olio evo
una manciata pinoli
una manciate olive nere tostate
sale, pepe, brodo vegetale qb

soffriggo l'aglio con una cucchiaiata di olio
intanto pulisco i carciofi, li lavo in acqua acidulata col limone e li taglio a fettine sttili (io uso anche i gambi, molto saporiti).
tosto i pinoli nell'olio e levo l'aglio, verso i carciofi, aggiungo un cucchiaio di brodo e lascio cuocere coperto per una ventina di minuti.
quando mancano 5 minuti alla fine della cottura aggiungo le olive, salo e pepo.
intanto avrò lessato i cannolicchi e scolati al dente.
li verso nella pentola dei carciofi e amalgamo il condimento aggiungendo un pò di acqua di cottura e olio.
a piacere spolverizzare con pepe nero macinato fresco e pecorino grattugiato.

domenica 27 febbraio 2011

sbrisolona!



è il mio dolce per antonomasia.
una torta che trovi la sua ragion d'essere nel fatto di sbriciolarsi non può che appartenermi.
visto che normalmente tutto ciò che entra nel mio raggio d'azione tende a sgretolarsi miseramente, un pò per goffaggine e un pò - sinceramente - per sfiga, la sbrisolona mi dà un'enorme legittimazione.
sbrisolona, noi ci apparteniamo!!
tra l'altro è buonissima, a colazione con un bel caffelatte fumante, a merenda o dopopranzo accompagnata da zabaione, crema chantilly o - per i più spudorati - da una cucchiaiata di nutella.

bè, famolo:
250grammi farina 00
150grammi farina di mais fine (fioretto)
200grammi mandorle, di cui ho usato: 70grammi farina, 80grammi lamelle, 50grammi intere
200grammi burro
2 tuorli
buccia grattata di un limone
200grammi zucchero, di cui ho usato 100grammi zucchero bianco e 100 zucchero di canna

mescolo insieme tutti gli ingredienti senza amalgamarli, fino ad ottenere delle grosse briciole di impasto a tratti più lavorato e a tratti meno.
imburro una tortiera di alluminio usa e getta di minimo 25cm (meglio 28) di diametro e ci verso il composto sbriciolandolo a pioggia.
inforno a 180 gradi per 1 ora e 15 per la tortiera da 25, 1 ora per la tortiera da 28 cm.

buon sbrisolamento!!!

sabato 19 febbraio 2011

frolla fatta in casa: crostata di lamponi




dov'eravamo rimasti?
nelle puntate precedenti: la nostra Tepperella ha una grave dipendenza da cibi ipercalorici e la sua missione è procurarsene sempre di migliori.
oggi ha optato per la pasta frolla fatta in casa, in versione super burrosa.
e - in un raro attimo di lucidità - si chiede se non sia solo un caso che in inglese la parola butter contenga come radice butt...
ma evita di rispondersi, e prosegue per la sua strada.

dall'incipit del post avrete sicuramente notato quale sia l'altra dipendenza della nostra protagonista: i telefilm statunitensi dal classico format 40 minuti, con riassunto iniziale delle puntate precedenti.
ormai la sua stessa vita è scandita da un susseguirsi di mini format temporali di 40 minuti: allattamento, spesa, pulizie, a volte anche il sonno...
un pò come viveva il protagonista di About a Boy (Nick Hornby), la cui giornata era organizzata di tante attività, ciascuna rigorosamente della durata di 30 minuti.

ecco la nuova ricetta di Tepperella (quest'oggi parla in terza persona per garantirsi l'anonimato):

per la frolla:
250grammi farina 00
180grammi burro freddo da frigorifero
80grammi zucchero a velo
2 tuorli
la buccia grattata di un'arancia bio

per la farcitura:
350grammi marmellata di lamponi bio

preparo la pastafrolla:
sul piano di lavoro verso la farina e il burro a tocchettini e li mischio con un rapido movimento delle dita come a volerle schioccare.
quando ho pttenuto un composto a grosse briciole, unisco lo zucchero a velo setacciato, i tuorli e la buccia d'arancia, e impasto velocemente con le mani, fino a ottenere un composto liscio.
formo una palla, la avvolgo nella pellicola e lascio in frigo 1 oretta almeno.

infarino il piano da lavoro e il mattarello e stendo la pastafrolla in modo che sia spessa mezzo cm circa.
imburro e infarino uno stampo da crostata, vi ripongo una parte della pasta frolla, copro con la marmellata e taglio la restante frolla a strisce che sistemo sopra la marmellata.
a 180gradi per 15 minuti circa (non 40? mannaggia...)